Il settore del turismo e della accoglienza sono, purtroppo tra i più colpiti, dal coronavirus. Fortunatamente si cominciano a intravedere segnali positivi. L’ultimo DPCM ha infatti previsto la riapertura delle strutture ricettive per il 18 maggio. Hotel, Case Vacanze e B&B dovranno seguire però alcune importanti regole.

A questo proposito, sia la Conferenza Stato – Regioni che la Commissione Europea si sono espresse per dettare protocolli e linee guida che le strutture ricettive dovranno seguire per poter riaprire nella cosiddetta fase 2 quella della gestione della pandemia covid-19. Ciò che emerge è che la sicurezza passa per il distanziamento, anche grazie all’uso della tecnologia.

In entrambi i documenti ufficiali vengono, infatti, consigliati sistemi di self check-in e check- in automatico che consentono l’apertura de remoto di tutte le porte tramite app e il disbrigo online delle pratiche del check-in.

Sullo stesso tema, si era espressa anche Federalberghi qualche giorno fa.

Linee guida della Conferenza Stato – Regioni

Nella notte tra il 15 e il 16 maggio il Governo ha approvato il Decreto Riaperture, con cui vengono poste le basi per la ripartenza di viaggi e turismo rispettando però alcune regole di distanziamento approvate dalla Conferenza Stato – Regioni. Il DPCM allo stesso tempo concede però maggiore autonomia alle Regioni e la possibilità di intervenire in materia più restrittiva. In caso di peggioramento dei dati epidemiologici, infatti, saranno prese «misure più restrittive».

Scarica qui il testo del Decreto Riaperture

Potranno riaprire, tra gli altri, ristoranti, stabilimenti balneari e spiagge, musei, piscine e commercio al dettaglio e strutture ricettive.

Self check-in per favorire il distanziamento

Via libera dunque alla riapertura delle strutture ricettive alberghiere, complementari e alloggi in agriturismo che dovranno però rispettare alcune regole, tra cui, privilegiare sistemi di virtual concierge e self check-in al fine di ridurre al minimo le occasioni di contatto con la reception.Vediamo le indicazioni principali:

La postazione dedicata alla reception e alla cassa possa essere dotata di barriere fisiche (es. schermi); in ogni caso, favorire modalità di pagamento elettroniche e gestione delle prenotazioni online, con sistemi automatizzati di check-in e check-out ove possibile.

Inoltre si dovrà:

  • Garantire la frequente pulizia e disinfezione di tutti gli ambienti e locali, con particolare attenzione alle aree comuni e alle superfici toccate con maggiore frequenza (corrimano, interruttori della luce, pulsanti degli ascensori, maniglie di porte e finestre, ecc.).
  • Garantire il rispetto del distanziamento interpersonale di almeno un metro in tutte le aree comuni e favorire la differenziazione dei percorsi all’interno delle strutture, con particolare attenzione alle zone di ingresso e uscita. Si suggerisce, a tal proposito, di affiggere dei cartelli informativi e/o di delimitare gli spazi (ad esempio, con adesivi da attaccare sul pavimento, palline, nastri segnapercorso, ecc.).
  •  Gli ospiti devono sempre indossare la mascherina, mentre il personale dipendente è tenuto all’utilizzo della mascherina sempre quando in presenza dei clienti e comunque in ogni circostanza in cui non sia possibile garantire la distanza interpersonale di almeno un metro.
  • L’addetto al servizio di ricevimento deve provvedere, alla fine di ogni turno di lavoro, alla pulizia del piano di lavoro e delle attrezzature utilizzate.

Scarica qui in formato pdf le linee guida integrali della Conferenza Stato – Regioni sulla riapertura delle attività dal 18 maggio

Sanzioni

Il mancato rispetto dei contenuti dei protocolli o delle linee guida regionali o, in assenza, nazionali, che non assicuri adeguati livelli di protezione, determina la sospensione dell’attività economica o produttiva fino al ripristino delle condizioni di sicurezza.

Linee guida della Commissione europea

​In considerazione dell’attuale scenario dovuto all’emergenza epidemiologica da covid – 19, la Commissione europea ha approvato pochi giorni fa importanti indicazioni per la progressiva ripresa dei servizi turistici e per i protocolli sanitari nelle strutture ricettive

Check-in automatico per ridurre al minimo il contatto

Anche l’UE si è espressa per indicare agli Stati membri criteri e principi per la ripresa graduale e in sicurezza delle attività turistiche e delle strutture ricettive. In particolare, nella sezione dedicata a “Reception e servizi di portineria” si afferma:

Prendere in considerazione soluzioni come l’effettuazione online o in autonomia delle operazioni di check-in e check-out, per ridurre al minimo il contatto tra gli ospiti e il personale. Se gli ospiti effettuano il check-in da soli per mezzo di uno schermo tattile o di una tastiera, fare in modo che tali dispositivi siano puliti regolarmente, al fine di ridurre al minimo i rischi di trasmissione.

Scarica qui il documento completo della Commissione europea

Vikey ti aiuta a ripartire in sicurezza

L’automazione e le nuove tecnologie si rivelano alleati indispensabili per i professionisti dell’accoglienza perché consentono di accogliere gli ospiti in sicurezza rispettando il distanziamento sociale. In questo contesto, Vikey azienda specializzata nel self check-in e nel check-in online, ha raccolto le numerose richieste pervenute dal mondo dell’ospitalità ed è intervenuta su vari fronti per potenziare ancora di più i servizi.

riaprire in sicurezza; protocollo; accoglienza sicura; self check-in; fase 2; coronavirus; covid-19; app; domotica; chiavi elettroniche

Check-in online prima dell’arrivo in struttura

Gli ospiti, dopo la prenotazione, vengono invitati a completare il check-in online. Una volta terminato (bastano pochi minuti) potranno aprire ingresso principale e porte usando solo il cellulare.

Il check-in online aiuta gli host e lo staff preposto all’accoglienza a ridurre notevolmente i tempi. E’ possibile richiedere all’ospite di:

  • inviare i documenti per il riconoscimento
  • pagare online il soggiorno, servizi extra e tassa di soggiorno
  • firmare digitalmente il contratto. 

Web concierge dalla prenotazione al check-out

Vikey accompagnerà l’ospite per tutta la durata del soggiorno. I guest avranno a portata di mano, sul proprio cellulare, i dettagli su come accedere, indirizzo, password wifi, e la possibilità di prenotare visite ed esperienze direttamente dal cellulare.

Vikey è integrato con i principali PMS, Channel Manager e OTA.

Vuoi sapere come riaprire in sicurezza?
Richiedi un preventivo gratuito e senza impegno!

Richiedi un preventivo senza impegno

One comment

Leave a Comment
  1. Reply

    Ci sono delle linee guida specifiche per colazioni e allestimento camera?
    Ciao !

Leave a Comment

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href=""> <abbr> <acronym> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Send a Message